capodannopisa.it - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Pisa e provincia

La storia di Pisa

La storia della città di Pisa rivive ancora nei bellissimi monumenti

Data Pubblicazione:

Storia di PisaPisa si trova alla confluenza di due fiumi, l'Arno e il Serchio, che formano una laguna sul mare Tirreno. L'origine del nome, Pisa, è un mistero.

 

Mentre l'origine della città era rimasta sconosciuta per secoli, con i Pelasgi, i Greci, gli Etruschi ed i Liguri si erano proposti come fondatori della città. Dei resti archeologici del 5 ° secolo aC hanno confermato che Pisa era sul mare e che commerciava con i Greci e con i Galli.

 

Ai tempi Pisa ha approfittato del fatto di essere l'unico porto della costa ad occidente di Genova, allora un piccolo villaggio.

 

La città di Pisa era infatti la base per le spedizioni navali romane contro i Liguri, i Galli e i Cartaginesi. Nel 180 aC divenne colonia romana di diritto romano, e nel 89 aC divenne un municipio.

 

Durante gli ultimi anni dell'Impero Romano, Pisa non è scesa di importanza tanto quanto altre città d'Italia, probabilmente grazie alla complessità del suo sistema fluviale e alla conseguente facilità di difesa.

 

La potenza di Pisa come città marittima ha raggiunto il suo apice nel 11 ° secolo, quando ha acquisito fama tradizionale come una delle quattro principali Repubbliche Marinare storiche d'Italia. La Pisa repubblica marinara era nota in tutto il mondo e la città era un centro commerciale molto importante.

 

Negli anni, la storia di Pisa ci dice che la città fu uno dei più strenui sostenitori del partito ghibellino, una cosa molto apprezzata da Federico I. Nel frattempo Genova aveva acquisito una posizione largamente dominante nei mercati a sud della Francia e Pisa, per contrastare il predominio genovese, rafforzò il suo rapporto con le basi tradizionali spagnole e francesi.

 

Il declino di Pisa è iniziato il 6 agosto del 1284, quando la flotta numericamente superiore di Pisa, sotto il comando di Albertino Morosini, fu sconfitta dalle tattiche brillanti della flotta genovese, sotto il comando di Benedetto Zaccaria e Oberto Doria, nella drammatica battaglia navale della Meloria. Questa sconfitta ha concluso la potenza marittima di Pisa e la città non ha mai pienamente recuperato.

 

La storia di Pisa si può vedere, oggi, anche nei tanti monumenti di Pisa.

publisher
back to top